Doogee X9 mini dual SIM: uno smartphone di fascia bassa solo nel prezzo.

I dispositivi Android detengono ormai una considerevole fetta del mercato mobile consumer e ne esistono migliaia di modelli pertanto riuscire a trovare un dispositivo economico che non risenta troppo di impuntamenti non è semplice. Le applicazioni si evolvono velocemente richiedendo requisiti minimi sempre più alti da qui la necessità di ponderare bene l’ acquisto specialmente nel segmento low cost in cui i competitors più famosi (Samsung ed lg su tutti) offrono meno e a prezzi più alti. Doogee dimostra di poter riuscire a realizzare terminali piacevoli nell’ uso quotidiano (browser e social senza esagerare) al giusto prezzo. In questa recensione non mi soffermerò dunque sui vari bechmark pur avendoli testati (antutu circa 20.000 punti) perché non li ritengo indispensabili per chi si avvicina ad un prodotto del genere e che quindi non ricerca prestazioni da top di gamma non conoscendo, probabilmente, nemmeno cosa siano.

UNBOXING

Il telefono si presenta in una confezione cartonata comprensiv

a di alimentatore, cavo micro usb, manuale di istruzioni e, sorpresa piacevolissima, una pellicola e una custodia trasparente. Dotazione importante considerando il prezzo proposto.

BREVE PANORAMICA SUL PRODOTTO

Il telefono ha i margini arrotondati e una linea che richiama molto quella di samsung con un unico tasto fisico centrale posto inferiormente al display. Il retro risulta gommato permettendo dunque un ottimo e sicuro grip e presenta posteriormente la fotocamera principale da 5 megapixel (interpolati via software a 8) con apertura 1,8f e il flash led.

Anteriormente abbiamo un luminoso pannello lcd di tipo IPS HD da 5 pollici con una densità di 294 pixel per pollici e con una risoluzione di 720×1280 px.

Presenta frontalmente i sensori di luminosità, di prossimità oltre ad accelerometro e al fingerprint d-touch ovvero il sensore in grado di riconoscere le impronte digitali permettendo un accesso sicuro al telefono. Il sensore è risultato molto reattivo e la sua presenza è un plus in uno smartphone low cost.

CARATTERISTICHE HARDWARE E SOFTWARE

Il telefono è un quadcore con cpu mediatek MT6580 da 1,3 ghz caratterizzata dalla ottima resa energetica (il telefono non si surriscalda praticamente mai) e da una velocità accettabile per l’uso comune. Presenta 1 gb di ram e una rom da 8 gb con possibilità di espansione via micro sd fino a 64 gb. La poca ram disponibile è forse il vero tallone di Achille del dispositivo che diventa lento con l’utilizzo di app particolarmente pesanti o nel multitasking. La rom da 8 gb ha poco spazio a disposizione dell’utente che dovrà per forza di cose ricorrere alla micro sd esterna. Importante sottolineare che da android 6.0, presente su questo dispositivo, è possibile far riconoscere la micro sd esterna come parte integrante del sistema operativo (ci sono diverse guide presenti in rete) agevolando dunque l’installazione di quelle app che non si riescono ad eseguire da memoria esterna. La rom android installata da doogee è di fatto una rom stock senza pesanti personalizzazioni in tal modo l’utilizzo del device risulta piacevole a patto, come già detto, di non esagerare con il multitasking. La gpu e’ una Mali 400 chiaramente non performante nei titoli piu’ impegnativi.

CONNETTIVITA’

Le reti sono la 2g (1800,1900,850,900 mhz) e la 3g (1900,2100,850 mhz) e il dispositivo è un dual sim dual standby (entrambe le sim attive contemporaneamente) nel formato micro sim. A completare la connettività il bluetooth v4.0 e il wifi 802.11b,g,n e l’a-gps e il gps.

Presente la funzione OTG in grado di collegare, con il cavo opzionale, una key usb al dispositivo.

MULTIMEDIALITA’

Non è sicuramente un dispositivo volto alla multimedialità. L’ audio in capsula è ottimo cosi come il vivivavoce. Il punto dolente è rappresentato dalle due fotocamere in grado di effettuare buoni scatti solamente in condizioni di ottima luminosità. Come tutti i dispositivi di questa fascia di prezzo, i miei tests sulla fotocamera posteriore sono risultati deludenti. A onor del vero quella anteriore, anche essa da 5 mpx, si è dimostrata però superiore a diversi dispositivi da me testati in precedenza che invece trascuravano la crescente moda del “selfie” e l’importanza dunque di una fotocamera anteriore decente. Questo dispositivo però non lo si acquista certamente per catturare i nostri momenti piu’ belli.

👍 👍👍PRO👍 👍👍

dual sim dual stand by

Lcd ben illuminato, 5 pollici con risoluzione HD 720×1280 e densità di 294 ppi.

Esteticamente molto bello, fine ed elegante con gli angoli smussati

Dotazione veramente completa: oltre ad alimentatore e cavo, compresa anche pellicola e custodia

Cpu quadcore da 1,3 mhz dal buon risparmio energetico

Fingerprint: sensore impronte digitali

Android 6.0: non è l’ultimissimo firmware disponibile ma il penultimo con ancora una buona longevità davanti

Presenza di Radio FS

ottima ricezione e ottimo audio in capsula

funzione OTG

rom senza personalizzazioni pesanti del produttore

cover posteriore facilmente removibile per l’accesso alla batteria

👎👎👎CONTRO👎👎👎

1 solo gb di ram rendono il dispositivo lento nel multitasking

8 gb di rom di cui solo circa 6-7 a disposizione dell’utente

impuntamenti nell’utilizzo di apps pesanti

Assenza rete 4g

batteria da 2000 mah che assicura di arrivare a sera solamente se non lo si utilizza troppo.

⚖️ ⚖️ ⚖️PAGELLA⚖️ ⚖️ ⚖️

aspetto estetico/design: 10

qualità dei materiali: 8

funzionalità: 7

prezzo: 10

CONCLUSIONI

Un dispositivo dal rapporto qualità prezzo incredibile e con funzionalità presenti, come il fingerprint, solo su dispositivi piu’ costosi. Perfetto per chi non fa un utilizzo massivo di app particolarmente pesanti e non è particolarmente interessato al comparto foto.

Perfetto come secondo telefono o per genitori più’ avanti con l’età o per ragazzi che si affacciano per la prima volta al mondo degli smartphone.